Eunice – Racconto

eunice racconto online

Racconto di Milo Kàroli | Illustrazione di Stefano Tirasso


Mattina. Quelle mattine bigie bigie che sai bene, quelle mattine che la luce si entra debole debole nella stanza: a strisce nere e bianche. E ti svegli zebrato.
Il suo corpo è grande caldissimo, e del vostro abbraccio dalla notte è rimasta solo una mano che ti sfiora il fianco.
Non mi vuole, pensi guardando ciò che resta della vostra stretta, disfatta tra le lenzuola intatte. Ma tu la ami e ti stringi a lei come un pupetto. Forse, ti dici, è la più bella ragazza del mondo e le tue dita provano il naso all’insù e la fronte calma, la accarezzi e la tua mano asseconda fianchi i più morbidi e pelle la più dolce. Decidi inoltre di pettinarle i capelli addormentati, sistemi con cura le piccole frange dorate cadute sul viso e accompagni dietro le orecchie i ciuffi stonati.
Ecco, l’ho svegliata.
Ricordi quando vi siete messi a letto la sera prima: come ogni sera i tuoi baci cercavano la sua bocca ed ella girava e rigirava la testa cercando di dormire. Così le tue mani cercavano il suo corpo ma avevano dovuto arrendersi: la ragazza più bella del mondo era insensibile alle tue carezze.
Ma ora che apre gli occhi sei deciso a tentare di nuovo, come ogni sera, come ogni mattina.
Di nuovo, Eunice si schermisce dai tuoi baci come se velenosi, pochi minuti e si alza, la senti già in cucina, di nuovo, ti ha 

Prec1 di 5
Usa le frecce ← → della tastiera o scorri le pagine col touchscreen

Milo Kàroli è scrittore, critico letterario e critico musicale. Co-fondatore, su Fischi di carta, della rubrica dedicata ai racconti, ha progettato il sito web della rivista. È autore di "Typhoon 125 - Genova è bella se vista da lontano".

Lascia un commento


Altro... Racconti
diamanti_scarpe_da_rapper_Amelia_Moro
Diamanti, scarpe da rapper – Racconto

Racconto di Amelia Moro | Illustrazione di Luca Tagliafico – «Questa è la zona aperitivo: qui gli invitati attenderanno...

Chiudi