Diamanti, scarpe da rapper – Racconto

diamanti_scarpe_da_rapper_Amelia_Moro

racconto di Amelia Moro | illustrazione di Luca Tagliafico


«Questa è la zona aperitivo: qui gli invitati attenderanno l’arrivo delle star della serata…» e li guarda, ammiccando: «Voi naturalmente!» poi distende il braccio in un gesto trionfante e onnicomprensivo: «Da qui a… là, vi prego di immaginare un lungo tappeto rosso. Voi lo percorrerete tutto, ecco, così, e a fianco si disporrà tutto lo staff, con tutto lo staff intendo camerieri, aiutocamerieri, sommelier, maggiordomi, cuochi, aiutocuochi, il primo chef, il capo chef e i musicisti, e vi accoglieremo con un bell’applauso. In sottofondo ci sarà la vostra canzone, naturalmente» ma quando vede i due futuri sposini che gli rivolgono uno sguardo smarrito prontamente li tranquillizza: «Abbiamo anche un ricco repertorio di canzoni tra cui potrete scegliere, se lo preferite! Canzoni di tutti i generi, e con tutti i generi intendo: romantiche, trionfanti, dolci, sentimentali, festose, celebrative, vitaminiche, abbiamo di tutto, di tutto tranne le marce funebri! Ma prego seguitemi, ecco immaginate che ora inizi il banchetto, questo, riuscite ad indovinare cos’è?» e indica una strana costruzione dalla forma imprecisa, coperta da più strati di un telo plastificato per proteggerla dal cattivo tempo e dalla polvere: «Questo è il carretto dei formaggi: qui si troveranno formaggi freschi e stagionati, a pasta dura e a pasta morbida, italiani e francesi, e sette tipi di mozzarella di bufala!» quelli sgranano gli occhi, ma non sembrano convinti.

Prec1 di 4
Usa le frecce ← → della tastiera o scorri le pagine col touchscreen

Lascia un commento


Altro... Racconti
fino-all-ultimo-pomodoro-matteo-valentini
Fino all’ultimo pomodoro – Racconto

racconto di Matteo Valentini | illustrazione di Luca Marcenaro Non fare il fesso, Michel! No, rimango. Sì, sono...

Chiudi